giovedì, Dicembre 8, 2022
HomeputinPutin annuncia la mobilitazione parziale di 300mila soldati e minaccia di usare...

Putin annuncia la mobilitazione parziale di 300mila soldati e minaccia di usare il Nucleare

Putin ha annunciato  la mobilitazione parziale di 300.000 riservisti dell’esercito per supportare le operazioni militari in Ucraina.

“Ritengo necessario sostenere la proposta del Ministero della Difesa e dello Stato Maggiore Generale di realizzare una mobilitazione parziale nella Federazione Russa“, ha detto Putin durante un discorso televisivo alla Nazione.

Questa “mobilitazione parziale”, secondo il presidente russo, è il prodotto della necessità di difendere la sovranità e l’integrità territoriale del Paese.

Secondo quanto hanno sottolineato lo stesso Putin e il suo ministro della Difesa, Sergei Shoigu , chiameranno solo riservisti che hanno svolto il servizio militare obbligatorio.

L’annuncio di Putin ha innescato numerose proteste in tutto il Paese. Secondo il gruppo per i diritti umani OVD-Info, più di 1000 persone sono state arrestate dalla polizia in diverse città russe. Il maggior numero di arresti si è verificato a Ekaterinburg, una grande città a est di Mosca.

Questo è il primo passo importante in materia militare compiuto da Mosca dopo i recenti progressi compiuti dalla controffensiva ucraina da quando la Russia ha deciso di invadere questo Paese all’inizio di febbraio.

Nelle ultime settimane l’esercito ucraino è riuscito a recuperare più di 6.000 chilometri quadrati di territorio nell’est del Paese.

La proposta di applicare la  “mobilitazione parziale” della popolazione russa era stata avanzata di recente da Shoigu e approvata questa settimana da Putin.

Infatti, è stato lo stesso ministro mercoledì a confermare che sarebbero stati chiamati a combattere “300mila riservisti” .

La Minaccia Nucleare

Nel suo discorso, Putin ha anche avvertito che utilizzerà “tutti i mezzi” di cui dispone la Russia per difendere il suo territorio e ha parlato di presunto “ricatto nucleare” da parte dell’Occidente, che ha sollevato preoccupazioni in tutto il mondo.

Zelensky non crede che il mondo permetterà a Putin di usare armi nucleari e ha chiesto di non farsi intimidire dalle minacce del presidente russo.

“Non credo che  Putin possa usare tali armi. Non credo che il mondo gli permetterà di usare quelle armi”, ha detto al quotidiano tedesco Bild.

Putin annuncia la mobilitazione parziale di 300mila soldati e minaccia di usare il Nucleare

“Il nostro obiettivo è il Donbas”

Nel suo messaggio, Putin ha chiarito che il suo obiettivo principale rimane il Donbas nell’Ucraina orientale.

” La liberazione dell’intero territorio del Donbas resta l’obiettivo inamovibile dell’operazione “, ha affermato il presidente.

Tuttavia, continua ad accusare l’Occidente di utilizzare l’Ucraina come strumento per attaccare la Russia.

“L’obiettivo dell’Occidente è indebolire, dividere e infine distruggere il nostro Paese. Lo dicono apertamente, che nel 1991 sono stati in grado di smembrare l’Unione Sovietica e ora è il turno della Russia”, ha dichiarato.

Infine, Putin ha sottolineato che anche l’Occidente usa quello che ha chiamato “ricatto nucleare”.

“Non si tratta solo degli attacchi incoraggiati dall’Occidente contro la centrale nucleare di Zaporizhia, che può portare a una catastrofe atomica, ma anche delle dichiarazioni di personalità della NATO sulla possibilità di usare armi di distruzione di massa contro la Russia”, ha affermato .

” E chi tenta di ricattarci con l’arma nucleare dovrebbe sapere che la rosa dei venti può girare nella loro direzione “, ha avvertito il presidente russo.

Le reazioni

Alexei Navalny, la figura più alta dell’opposizione russa ora in carcere, aveva previsto che la mobilitazione avrebbe causato una tragedia.

“Ciò si tradurrà in un’enorme tragedia, in un numero enorme di morti. Per mantenere il suo potere personale, Putin è andato in un paese vicino, ha ucciso persone lì e ora manda un gran numero di cittadini russi in quella guerra”, ha detto Navalny in una dichiarazione video registrato in carcere e pubblicato dai suoi avvocati.

Da parte sua, l’ambasciatore Usa in Ucraina ha assicurato che la parziale mobilitazione dei riservisti militari ordinata da Putin mostra segni di ” debolezza ” e di “fallimento” da parte della Russia.

“Gli Stati Uniti non riconosceranno mai la rivendicazione della Russia sul territorio ucraino che sta (pianificando) annettere e continueremo a sostenere l’Ucraina per tutto il tempo necessario”, ha twittato Bridget A. Brink mercoledì mattina

Leggi anche

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

ultime news

Recent Comments