Home cancro Peter Gabriel: mia moglie guarita dal Cancro con una cura sperimentale

Peter Gabriel: mia moglie guarita dal Cancro con una cura sperimentale

0
33

Peter Gabriel: mia moglie guarita dal Cancro con una cura sperimentale

Peter Gabriel il cantante, polistrumentista, compositore e produttore discografico britannico lascia alcune dichiarazioni riguardo ad una cura sperimentale sul Cancro che aveva colpito la moglie Meabh, 47 anni, che si era ammalata di cancro. Dopo questo nuovo trattamento afferma Peter Gabriel sua moglie  Meabh adesso sta meglio e pare sia sulla via della completa guarigione.

Peter ha ringraziato pubblicamente i medici che hanno curato la consorte, per aver salvato «la vita della donna che amo», e ha incoraggiato i malati di cancro a resistere: «Restate concentrati, credete in voi stessi», ha detto, aggiungendo «non permettete a nessuno di dire che non c’è più niente da fare, non credete mai che sia tutto finito».

Peter Gabriel: mia moglie guarita dal Cancro con una cura sperimentale

LA TERAPIA Meabh è riuscita a salvarsi grazie ad una terapia nuova, la CAR T-cell: un trattamento sperimentale che rientra nelle immunoterapie. «Grazie alle tecniche di manipolazione del Dna, quindi attraverso la terapia genica – si legge sul sito web della Fondazione Veronesi – è possibile veicolare frammenti di Dna all’interno dei linfociti, in modo da insegnare loro a riconoscere il tumore».

In questo tipo di terapia, si prelevano le cellule del malato modificandole per stimolare e aumentare la risposta del sistema immunitario: in altre parole, questa cura interviene per potenziare la risposta immunitaria poiché il cancro, solitamente, indebolisce il sistema stesso.

IL LINFOMA DI HODGKIN Questa cura si è dimostrata decisamente efficace contro il linfoma di Hodgkin, un tumore maligno del sistema linfatico che si sviluppa proprio nel sistema immunitario. Un tipo di cancro piuttosto raro (0,5% dei casi diagnosticati, secondo l’AIRC), per cui la chirurgia è poco utilizzata, a vantaggio di altri trattamenti, soprattutto la radioterapia e la chemioterapia.

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui