giovedì, Dicembre 8, 2022
HometecnologiaFacebook e Instagram verso la Chiusura in tutta Europa dopo la sentenza sulla...

Facebook e Instagram verso la Chiusura in tutta Europa dopo la sentenza sulla privacy?


L’Europa senza Facebook e Instagram? Meta valuta la chiusura dei suoi servizi nell’UE dopo la sentenza sulla privacy





Facebook e Instagram verso la chiusura in tutta Europa ? Meta, la società madre di Facebook e Instagram, ha minacciato di chiudere potenzialmente i suoi servizi in tutta Europa a causa di una sentenza del tribunale che le impedisce di trasferire i dati degli utenti europei verso la sua sede centrale negli Stati Uniti.





Nel suo ultimo deposito con la US Securities and Exchange Commission (SEC), la società ha minacciato di chiudere i suoi servizi nei paesi dell’UE a causa di una sentenza del tribunale che le impedisce di trasferire i dati degli utenti europei alla sua sede centrale statunitense. (SEC), l’azienda statunitense di Menlo Park, California, spiega che la sentenza della Corte di giustizia dell’Unione europea (CGUE) del 16 luglio 2020 potrebbe avere conseguenze sulla sua “capacità di fornire servizi”.





Facebook e Personalizzazione degli annunci online





“Se non siamo autorizzati a trasferire i dati tra i paesi e le regioni in cui operiamo, o se siamo limitati nella nostra capacità di condividere i dati tra i nostri prodotti e servizi, la capacità di fornire i nostri servizi potrebbe essere influenzata”, ha riferito Mark Zuckerberg.





La ragione fondamentale di questo potenziale “impatto” sui suoi servizi è la difficoltà che l’aumento delle restrizioni sulla privacy rende più difficile personalizzare gli annunci online, che è la principale fonte di reddito di Meta.





La società madre di Facebook, Meta, ha detto che non ha alcun desiderio di ritirare i suoi servizi dall’Europa.





“Non abbiamo alcun desiderio di ritirarci dall’Europa, ma la semplice realtà è che Meta, e molte altre aziende, organizzazioni e servizi, si basano sul trasferimento di dati tra l’UE e gli Stati Uniti per operare servizi globali”, ha detto la società in una dichiarazione.





Scudo di protezione





Facebook e Instagram verso la Chiusura in tutta Europa dopo la sentenza sulla privacy?
Facebook e Instagram verso la Chiusura in tutta Europa dopo la sentenza sulla privacy?





In particolare, l’azienda che fino a ottobre dello scorso anno si chiamava Facebook ha citato la dichiarazione della Corte di giustizia europea sull’invalidazione del cosiddetto “scudo protettivo”, un accordo tra l’UE e gli Stati Uniti per consentire alle aziende di trasferire i dati degli utenti tra i continenti.





Lo “scudo protettivo” è stato invalidato dalla CGUE nel luglio 2020 con la motivazione che permetteva di interferire con i diritti fondamentali dei cittadini europei i cui dati sono trasferiti negli Stati Uniti e non forniva il livello adeguato di garanzie che il regolamento generale sulla protezione dei dati dell’UE (GDPR) cerca di assicurare.





In base a tale accordo, le aziende statunitensi che trattano i dati personali provenienti dall’UE dovevano essere registrate nel sistema presso il Dipartimento del Commercio degli Stati Uniti e rispettare impegni come informare il proprietario dei dati del diritto, se intendevano trasferire i dati a terzi e perché, e non utilizzare mai i dati per uno scopo diverso da quello originale.





La decisione della corte obbliga la Commissione europea (CE) a rivedere il regolamento, che sta lavorando per adattare il GDPR al caso specifico degli Stati Uniti, dove hanno sede la maggior parte delle multinazionali della tecnologia, tra cui Meta.





La Commissione è anche in trattative con il governo degli Stati Uniti per raggiungere un nuovo accordo successivo allo “scudo protettivo” che rispetti la sentenza della corte, secondo le ultime informazioni sul suo sito web.





Facebook ha subito il peggior crollo della sua storia





Il gigante dei social media ha recentemente subito la sua peggiore caduta di sempre nel valore di mercato dopo che i deludenti risultati trimestrali hanno sollevato dubbi sul suo futuro.





La sua piattaforma di punta Facebook ha visto un piccolo calo nel numero di utenti giornalieri in tutto il mondo alla fine del 2021, il primo declino del genere per una piattaforma inesorabilmente focalizzata sulla crescita.





La preoccupazione dell’azienda di aggiungere utenti è stata al centro dello scandalo dei whistleblower l’anno scorso, in cui i documenti interni trapelati hanno sostenuto i rapporti della stampa che hanno detto che l’azienda ha dato priorità alla crescita rispetto alla sicurezza.





A cura di Essere Informati


Leggi anche

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

ultime news

Recent Comments